.

I social network hanno dato diritto di parola a legioni di imbecilli.

Umberto Eco


Spero di non essere fra i peggiori.

Blu Malva

domenica 27 settembre 2015

Attese




Intanto si sentivano all'inizio, alla vigilia di ogni cosa. Domani, tutto sarebbe stato ancora meglio! Ma i giorni passavano, la vita passava, e il meglio non arrivava. Quei domani continuamente attesi, e che continuamente, chissà perché, deludevano, erano ciò che alla fine faceva sfiorire la gioventù.

Irène Némirovsky, Due


 Una attesa che mi ha ricordato questi versi:

[...]
Ho udito molti anni di parole, e molti anni
Dovrebbero portare un mutamento.

La palla che lanciai giocando nel parco
Non è ancora scesa al suolo.


Dylan Thomas, Splendessero lanterne


 

7 commenti:

  1. Dylan Thomas: l'ho incontrato a diciassett'anni e non ho capito nulla di quello che m'ha detto.
    forse un giorno gli darò un altra chance.
    Anche perchè a diciassett'anni ero un enorme somaro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è propriamente idoneo il verbo "comprendere" riferito all'arte (poesia compresa, in quanto è un'espressione artistica): la poesia, come qualsiasi altra forma artistica, entra o non entra. Questo è un concetto di cui sono sempre stata convinta. Se vogliamo poi cercare differenze sul modo di entrata, perché in effetti vi sono, allora è un altro discorso: a me può entrare in un modo, a te in un altro, al tizio in un altro ancora, e così via. Quindi, Bill, probabilmente all'epoca non ti è entrata. Forse in futuro, sì. Non vi è un tempo giusto ed uno sbagliato. Questo è il bello.

      Elimina
  2. Ciao Lisa...ti incrocio sempre, qui o là. :) Oggi sono venuta a casa tua. E' una bella casa.
    "Due" è uno dei suoi capolavori. Forse IL.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao gioia, grazie, sei la benvenuta.
      La Némirovsky ha quel tipo di scrittura che fa odorare le pagine di un profumo antico, quasi introvabile, se non in certi negozietti nascosti in qualche vicolo. Io sento questo quando la leggo. :-)

      Elimina
    2. Sì...e si sente anche il suo...fremere...

      Elimina
  3. Certe attese possono diventare devastanti.
    Serve pazienza, certo. Ma meglio non aspettare nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordo con te: meglio piacevoli soprese (non aspettandosi nulla) che scottanti delusioni.

      Elimina