.

I social network hanno dato diritto di parola a legioni di imbecilli.

Umberto Eco


Spero di non essere fra i peggiori.

Blu Malva

venerdì 17 luglio 2015

Nessun baro al tavolo



Una tregua dal logorante concerto delle cicale, dagli spostamenti incandescenti di auto e persone sudate. Gioco a carte con le nuvole: partite senza capo né coda, meravigliose. Nessun baro al tavolo.
Le montagne dietro gli alberi e le curve, i bombi a rendere altalene i fiori di lavanda.   
Guardo il tutto in posizione orizzontale, in uno stato di quiete ed apatica consapevolezza.



Eh! qu'aimes-tu donc, extraordinaire étranger?
- J'aime les nuages... les nuages qui passent... là-bas... là-bas... les merveilleux nuages!

Charles Baudelaire, Petits poèmes en prose


12 commenti:

  1. Bellissima anche la citazione. Da un libro straordinario, spesso sottovalutato rispetto ad altri di Baudelaire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono innamorata di Baudelaire quando avevo diciassette anni. Era per me come una Bibbia. A distanza di tanto tempo mi ritrovo ancora ad apprezzarlo ed a prendere in mano, ogni tanto, le sue parole. Les fleures du mal e Petits poèmes en prose li ho in lingua originale: il primo perché mi serviva in letteratura francese; il secondo per puro piacere personale, acquistato proprio a Parigi nel lontano 1983.

      Elimina
  2. Bisogna stare attenti, quando pare col tutto fare un tondo, che non si affacci in scena quella carogna del senso della vita che ti sciupi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho iniziato a compatire il senso della vita non ricordo quando: dice di esistere, lo strilla, ed io scuoto la testa. E' un gran rompicoglioni, più che altro.

      Elimina
  3. a me piaceva la ragazza abat-jour.
    Devo imparare il francese.
    L'ho deciso la settimana scorsa.
    Lunedì vado in biblio prendo un libretto. Ce la posso fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piaceva anche a me, ma ho fatto spazio al minimalismo (per ora).
      In quanto al francese, ti do un consiglio: se vuoi imparare bene una lingua ti deve piacere, e per piacere intendo entrarti proprio dentro, restarne ammaliato.
      Allora la imparerai bene, altrimenti può impararla soltanto. :-)

      Elimina
  4. No,qui uno tra i padre eterno della cultura italiana non potrebbe obiettare alcunchè....

    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, non saprei, comunque ti ringrazio..

      Elimina
  5. les merveilleux nuages!

    Se portano pioggia è meglio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari! Sarei isposta anche a fare la danxa propiziatoria se servisse!

      Elimina
    2. (scusa gli errori di digitazione...scrivo dal cellulare e non vedo un emerito fino a quando non mi appare pubblicato)

      Elimina
  6. bella immagine (non la fotografia, le parole) di un momento imperdibile di isolamento e pigra (salutare) osservazione dei minimi fenomeni che ci circondano.
    ml

    RispondiElimina