.

I social network hanno dato diritto di parola a legioni di imbecilli.

Umberto Eco


Spero di non essere fra i peggiori.

Blu Malva

sabato 18 luglio 2015

Di languidi feromoni

frame dal film Poveri ma belli di Dino Risi


.. a proposito dei miei ormoni: non solo me li stimoli ma si stanno sodomizzando l'un l'altro.

(un rappresentante del genere maschile)

I maschi italici, da buoni latini, sono abilissimi (eppur goffi) annusatori di feromone, le cui particelle languide e volatili impregnano l'aria torrida dell'estate: lo intercettano fra i miliardi di atomi che compongono i tanfi dei campestri concimi ed i gas cittadini.
Alcuni mantengono lo sguardo distaccato, spingendo solo la coda dell'occhio sulle cosce ed i décolleté: fingono indifferenza ma solo per viltà. Altri, una volta posizionati sull'auto, se ne vanno in giro con i finestrini abbassati, lo stereo ad alto volume e musica di quarta categoria, patetica quanto un porno amatoriale in cui ognuno fa ciò che può, seguendo la natura.
Antipodi di maschio, con le dovute vie di mezzo. Il caldo non fa sconti a nessuno, stordisce ed amplifica le voglie, a seconda.
Osservo e sorrido, quale astuta rappresentante del genere femminile, ché si sa: ne sappiamo più del diavolo ed ordiamo ingegnosissime trame, all'occorrenza.
Spettacolo vecchio come il mondo che nemmeno l' aifon6 ed i soscialnetuorc   riescono a sradicare: camuffano, al limite, da abili affabulatori.
Una coscia è una coscia, ed una tetta pure. C'è poco da fare.

15 commenti:

  1. Non mi sottraggo dalla goffaggine, eppure, se posso e riesco: sorrido perché poche cose fanno stare bene quanto una coscia e una tetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi, è un po' come il discorso culinario: nouvelle cuisine, tavoli da lavoro in cucina che si trasformano in laboratori chimici, ricette che osano oltre ogni immaginazione.... eppure, pane e salame restano i migliori. Sempre.

      Elimina
  2. Quand'è che — senza rete — te ne accorgi, che il feromone vola, il peggio è fatto: hai l'amo nel budello e ti sbatacchi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La falena è attratta per sua natura dalla luce: se sia innocua lampadina o mortale tranello non sa.

      Elimina
  3. è la solita questione del carro di buoi ... personalmente trovo più fastidiose tutte quelle pubblicità che alimentano lo stereotipo del macho latino, non fosse altro perchè usano vecchi trucchi per venderti la qualunque .. e ci riescono !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì, com'era? Tira più un..... (ecc ecc), manco fosse dello stesso materiale deli fili che lancia l'Uomo Ragno per saltare da un grattacielo all'altro. Rido.
      Le pubblicità sono notoriamente pompate per vendere prodotti, molte rasentano la fantascienza. O il ridicolo, appunto. Ma evidentemente sanno ciò che fanno perché, come scrivi tu, ci riescono. La gran parte di persone ha bisogno di queste cose, un po' per autoconvinzione, un po' per bisogno di stereotipi.

      Elimina
  4. Molto tempo fa scrissi un post che si intitolava "Ormoni e Neuroni".
    I primi gestiscono le azioni e i pensieri dei "maschi".
    I secondi quelli delle "femmine".

    Continuo a pensare che agli uomini manchino un paio di gradini nella scala evolutiva per raggiungere le donne. Non è colpa loro, sia chiaro. Ma saranno davvero fuori dallo stato puramente "bestiale" sono tra qualche centinaia di migliaia di anni.
    Forse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse.
      In ogni caso noi non ci saremo piú, peccato perdersi un tale ipotetico mutamento.

      Elimina
    2. In ogni caso spero che l'evoluzione porti alla partenogenesi.
      Molte creature ci sono già arrivate. Magari toccherà anche agli umani.
      Sarebbe interessante per il futuro del pianeta.

      Elimina
  5. C'è una sorta di violenza nei neuroni femminili, una specie di arroganza atavica. Io non credo ai luoghi comuni da una parte e dall'altra, credo che l'occhio scivola su ciò che merita ma se non trova altro va altrove. Gli ormoni delle femmine non sono meno potenti di quelli maschili e non meno dannosi in certe circostanze, mi sembra così sciocco scrivere queste cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piú che di arroganza atavica parlerei di spirito di sopravvivenza atavico, visto che fin dai primordi la donna si è trovata a vivere in una condizione sfavorevole e dura. Tu confondi la forza con l'arroganza che, invece, trovo tipicamente maschile (la storia e la vita quotidiana insegnano).
      Tu trovi sciocco scrivere queste cose, io invece trovo piú sciocco il tuo commento: tutti i "maschi" che hanno commentato questo post hanno colto l'ironia ed il fatto che è sottinteso esistano esemplari "piú evoluti", nessun luogo comune, piuttosto veritá scritte con il sorriso: in fondo vi amiamo ugualmente, come voi amate noi. A vostro modo.

      Elimina
    2. Contravvengo per una volta alla regola che mi ero imposto: non ribattere mai a casa d'altri.
      Mi sono dato dello sciocco perchè i luoghi comuni lo sono, il refrain periodico del le donne sono più intelligenti e i maschi possiedo un solo neurone ( MIA EURIDiCE) non avrebbe avuto bisogno di nient'altro che del silenzio. Degli altri maschi permettimi di fregarmene io commento in modo autonomo e non ho visto ironia ma adeguamento al pensiero dominante del post. Nella tua risposta mi dai dello sciocco...una cosa è che me lo dia io altra che me lo dica tu. Io non lo posso accettare, perchè non concordo sulle verità accettate con un sorriso ( quali verità?) e nemmeno su esemplari maschili più evoluti ( solo maschili?).
      Trovo sciocca e inutile anche questa discussione, soprattutto limitata perchè non porta da nessuna parte, capirei che tu eliminassi questo commento- Salutiamo

      Elimina
    3. Eliminare questo commento? Non ci penso proprio. Come l'ho letto io è giusto lo leggano anche gli altri interessati.
      Ti ricordo che la prima persona a "dare dello sciocco" non sono stata io, sei stato tu, scrivendo: "mi sembra così sciocco scrivere queste cose.".
      Non credo che chi ha commentato (per lo più miei lettori fissi) SI SIA ADEGUATO a ciò che scrivo io, essendo dotato di mente autonoma.
      Per finire aggiungo, se permetti, che ti è sfuggito il succo del discorso; hai preferito soffermarti sui luoghi comuni e su ciò che TU hai voluto leggere.
      Grazie comunque del tuo punto di vista.

      Elimina
    4. In merito ai luoghi comuni: basta sempre leggere tutto con una certa ironia.
      Ma serve una mente superiore. E non è affatto facile.
      Mi rendo conto.

      Elimina
    5. È una vita che uso l'ironia come mezzo di salvezza e che spero vi siano menti in grado di coglierla. Per fortuna qualcuna c'è. e l'apprezza. :)

      Elimina