.

I social network hanno dato diritto di parola a legioni di imbecilli.

Umberto Eco


Spero di non essere fra i peggiori.

Blu Malva

sabato 25 aprile 2015

Resistenza & Liberazione



Desidero recarmi nel centro storico della mia città: sono molti anni, ormai, che non lo faccio in occasione del 25 aprile.
Oggi mi è tornata la voglia di percepire, respirare, chiudere gli occhi ed immaginare: com'era allora e come è, per qualcuno, anche ora.
E' come tenere tra le dita un filo, restato nonostante tutto, nonostante il tempo ed i mutamenti.
Prima di uscire, riguardo l'attestato e la medaglia che mio nonno ricevette per l'attività svolta durante gli anni della seconda guerra mondiale: partigiano.
Partigiano.
Dieci lettere che mi aprono i polmoni e mi accelerano un pochino il battito del cuore, forse perché in ognuna di quelle lettere è sussurrata una parola: libertà.
Dieci sussurri, dieci aliti di vento.
E ricordo i suoi racconti.
I racconti di una persona nata e cresciuta dove furono erette le barricate antifasciste nel 1922; una persona che mi insegnò Bandiera rossa  non appena feci  miei  i meccanismi linguistici di base.
Ogni volta, non so il perché (o forse preferisco tenerlo in silenzio), mi si increspa la pelle, mi arriva un nodo alla gola.
Sono una grande idealista, dopotutto.
E nonostante tutto.

Buona liberazione.




7 commenti:

  1. per fortuna, oso dire, (sei una grande idealista.
    trovo una bella continuità con "immaginazione e bisogni", ma qui il Godot che altri hanno aspettato (e creato) per noi è arrivato.
    ml

    RispondiElimina
  2. I compagni omologatori sono riusciti a violentarmi anche da questo ideale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sbagli. Se guardassimo solo alla decadenza a cui siamo arrivati, a seguito di massiccia e dilagante presenza di escrementi politici, non ci resterebbe nulla, se non , appunto, merda.
      E sinceramente, per il tempo che mi è concesso in questo mondo, rivolgo il mio sguardo altrove, ogni tanto, in quelle zone ove l'aria è ancora respirabile, se mi è concessa la metafora.

      Elimina
  3. Emozioni simili.Il mio vecchio,orgogliosamente socialista (pertiniano non craxiano diceva sempre ...che quello è un 'magnarun' ,non si sbagliava) e bersagliere,con le piume che mi accarezzavano il viso quando lo lasciai per l'ultima volta.Quella memoria è entrata dentro di noi,non puo' essere tradita.(Bellissima la versione di Bella Ciao).'Il filosofo errante'

    RispondiElimina
  4. Che piacere averti qua, filosofo errante :)
    Come vedi i muri sono piú stabili. Questi sono mattoni, non paglia o legno. Se il lupo soffiia non crollerá. :)
    (Pertiniano mi piace)

    RispondiElimina