.

I social network hanno dato diritto di parola a legioni di imbecilli.

Umberto Eco


Spero di non essere fra i peggiori.

Blu Malva

venerdì 2 gennaio 2015

Mah o Mu

Concetto spaziale. Attese - Lucio Fontana


Confesso che il bianco mi inquieta un poco. Soprattutto di una pagina.
Stessa cosa dicasi per la nuova unità, il cinque.

Se non altro, ho letto che il cielo, nel 2015, promette spettacoli grandiosi: passaggi visibili di comete, eclissi vari, pioggia di stelle cadenti..

E poi c'è sempre Mu a salvarmi in extremis.


10 commenti:

  1. Ero rimasto ad Atlantide, non sapevo di Mu. Affascinante.
    L'universo delle potenzialità non finisce di stupire. Considera che il bianco é la somma di tutti i colori, per cui puoi far emergere ciò che preferisci e che più ti piace...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Nevskji (dopo i mortai ti chiamo così, lo sai),
      la somma dei colori, sì, certo. Dovrei scomporre, selezionare, e sono pigra.
      Attendo la visibilità eccezionale (dicono) di Giove, oltre che iniziare a pianificare la spedizione per Mu, ovviamente.

      Elimina
  2. Io invece ho saputo che i Gemelli avranno Saturno contro nel 2015.
    Non so cosa voglia dire ma pare una cosa bruttina!

    RispondiElimina
  3. Eh sì, pare che avere Saturno contro non sia proprio il massimo. Un pianetaccio complesso. Così ho letto da qualche parte.

    RispondiElimina
  4. comete eh? ed io che speravo tanto sull'asteroide

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti piacerebbe, vero?
      No, quello ha deciso di lasciarci nella brodaglia ancora per un po'. Dice che si diverte a vederci impegnati a sopravvivere...

      Elimina
  5. Mu mi ricorda certe caramello piccicose al latte zucchero e altro.
    Anche il Pacifico oltre l'Atlantico ha le sue leggende.
    Nell'oceano Indiano cosa ci sarebbe di nascosto/scomparso? :)

    RispondiElimina
  6. Nell'Oceano Indiano?
    Esisteva il continente Purjashanti. Tutti gli abitanti vivevano nell'armonia assoluta, non esisteva nessun tipo di evento che scatenasse dolore (psicologico/mentale), vigeva la Libertà come non riusciamo neppure ad immaginare, la Perfezione assoluta a cui noi tentiamo di dare generalistiche interpretazioni perché mancanti di Conoscenza. La stessa Natura, vedendo il procedere di quel popolo, ne restò stupita ed alla fine ne fu invidiosa: nessun essere poteva superarla in magnificenza. Per questo scatenò un cataclisma tale da distruggerlo.
    Ecco, ora conosci anche questa leggenda. Che poi, chi può dirci sia tale, Mann auf den Weg? Chi siamo noi da avere tale certezza? Noi non siamo che ciò che resta. L'umanità che si arrabatta nella propria brodaglia. ; )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli homo come tortellini in brodo.
      Secondo me i secondi sono decisamente meglio. >:)

      Elimina