.

I social network hanno dato diritto di parola a legioni di imbecilli.

Umberto Eco


Spero di non essere fra i peggiori.

Blu Malva

mercoledì 5 novembre 2014

Sempre di job si tratta

Mi ritrovo a dover smorzare la tensione di un periodo pesante, così mi impongo di fare due passi nel giardino delle elucubrazioni allacazzomanontroppo ed una, su tutte, mi si presenta dinanzi come un virgulto fuori stagione:
visti i grandi risultati ottenuti dal governo italiano attraverso il suo encomiabile impegno e la sua storica serietà, vista l'immagine che anche l'ultimo, in ordine cronologico, dei presidenti del consiglio offre al pubblico nazionale ed internazionale, incarnando alla perfezione la natura di un paese privo di spina dorsale, non sarebbe meglio passare dal jobs act al blow job?
Sicuramente si otterrebbe maggior soddisfazione, poiché è universalmente riconosciuto che, in questo settore, italians do it better.

(sciacquone)



9 commenti:

  1. questa ironia, questa lieve sconcezza, ti donano. quasi ti vedo sorridere con vaga malizia.
    bene.
    ml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbene sì: tra le mie sfaccettature vi è anche una "lieve" sconcezza. In quanto all'ironia, è mio tratto saliente.

      Elimina
  2. non trascurerei, per altro, la predisposizione al riguardo.

    le generalizzazioni (italians do it better) potrebbero fuorviare, Mademoiselle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avere una tale predisposizione, già, e dici poco?! :)

      Le generalizzazioni sono pericolose, sì, e soprattutto prive di senso (si sa, vi sono sempre le eccezioni o, ampliando, gruppi più estesi di elementi fuori dall'insieme). Ma, Monsieur, almeno in questo campo, un po' di spirito nazionalistico, suvvia! :)))

      Elimina
  3. Quando scrivi di getto, sotto una qualche spinta emotiva, scrivi molto meglio, sei spontanea, artistica, evocativa e meno leziosa.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà, Uomo, scrivo sempre sotto spinte emotive. Cambiano solo la loro natura. I differenti modi dipendono (vediamo che posso scrivere per sviare dalla strada maestra e scaricare il barile... oh, sì! Trovato!).. ehm, dicevo, dipendono da Saturno: molte volte me lo trovo contro. E ti assicuro, non è un riferimento al film di Ozpetek, è proprio un' opposizione frequente al il mio segno zodiacale (il Toro). In poche parole: quando Saturno decide di mettere i bastoni fra le ruote, sono cazzi. (ecco, sono indecentissima nella chiusa).
      : )

      Elimina
    2. Errata corrige: togliere "il" (che precede "mio") alla quart'ultima riga

      Elimina
  4. Risposte
    1. Di tanto in tanto, quando occorre aggiungere un po' di pepe ad un intingolo.

      Elimina