.

I social network hanno dato diritto di parola a legioni di imbecilli.

Umberto Eco


Spero di non essere fra i peggiori.

Blu Malva

mercoledì 19 novembre 2014

Que viva mexico


Chi ha respirato la polvere delle strade del Messico, non troverà più pace in nessun altro paese.

Malcolm Lowry


Special guests


Emiliano Zapata

Frida Kahlo, pittrice

(Frida Kahlo, self portrait)

Tina Modotti, fotografa


by Tina Modotti

Isabel Fraire, poetessa

Subcomandante Marcos

Lisa through a mexican glass









sul confine messicano..

Al Messico e a tutte le sue storie che passano inosservate e si mescolano alla polvere.

Concludo con questa pellicola:




(tutte le immagini, ad eccezione di Lisa through a mexican glass, provengono dal web)

5 commenti:

  1. C'è un mal di Messico allora, oltre al mal d'Africa.
    Io penso che ci sia un mal per ogni terra in cui tu trovi i tuoi archetipi e che culla la tua bambina interiore. :)
    Io soffro, ad esempio, di un mal di Appennino. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So cosa significa il mal d'Appennino, come già ti ho scritto. : )
      In realtà, il Messico mi attira da tempo, come un po' tutte le terre che hanno un odore intenso di sangue e sudore. Vi fu un tempo che ammiravo anche l'EZLN. Poi ci si calma, si riiflette, ci si limita ad osservare e a vivere per come meglio ci sia possibile fare, in rispetto ai nostri ideali.

      Elimina
    2. Meglio il Messico dell'Africa

      È uno dei pochi posti che ho visto di cui mi è piaciuto tutto

      Elimina
  2. Col GAS compriamo zucchero e caffè dai piccoli contadini biologici del Chapas.
    Sostegno alle piccole economie sostenibili e le culture contadine resistenti alla globalizzazione, al modernismo, al capitalismo che, per i prodotti esotici sono... esotiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una grande battaglia quella contro la globalizzazione. Anni fa avevo acquistato una tshirt con la scritta NO LOGO, la indossavo di tantto in tanto.
      ci sarebbe così tanto da fare e da dire e da cambiare, Uomo, così tanto...
      Ma già soltanto esserne consapevoli è un primo passo.
      Moriremo come vecchi romantici e nostalgici, forse. Però ne sarà valsa la pena, credo.

      Elimina