.

I social network hanno dato diritto di parola a legioni di imbecilli.

Umberto Eco


Spero di non essere fra i peggiori.

Blu Malva

venerdì 3 ottobre 2014

A me. La storia di una delle mie pazzie. *

G. L. Bernini, Santa Teresa trafitta dall'amore di Dio, particolare


(...)
Credevo a tutti gli incantesimi. (...)
All'inizio fu uno studio. Scrivevo silenzi, notti, notavo l'inesprimibile. Fissavo vertigini.
(...)
Tutto ciò è accaduto. Oggi so salutare la bellezza.

(Arthur Rimbaud, Alchimia del verbo)



Mi pare di camminare sopra fogli invisibili, inzuppati d’acqua, sui quali scrivere è impossibile. Ma scrivo ugualmente, in un modo forse incomprensibile, perché m'importa  espellere ciò che le mie ossa non riescono a trattenere. Scrivo in un atto abitudinario, come un credente che si genuflette ed inizia a pregare: entro in una chiesa barocca, mi lascio accarezzare dai dipinti che vestono le navate, dalle candele accese da sconosciuti alla ricerca di pace; respiro antichi odori, incenso, cerco una catarsi che non arriva, mi infilo nelle pieghe di un mistero, nella penombra, fra gli sguardi seri degli angeli e dei peccatori.
Cerco non so bene cosa, se irrimediabilmente perduto od ancora in gestazione. Mi lascio vincere da questa mancata messa a fuoco e resto con l'occhio dietro l'obiettivo in cerca del particolare che merita d'essere immortalato. I fogli fradici sono incollati alla mia pelle, come sempre, unici indumenti tagliati e cuciti su misura.
Scrivo da sempre. Da sempre sono alla ricerca di universi nell'universo.
Mi ritrovo con parole al posto di zattere e da loro mi lascio trasportare, dentro e fuori dall'acqua.



* incipit di Alchimia del verbo

 

4 commenti:

  1. tu chiesa barocca, io romanica.:-)
    i fogli fradici incollati alla pelle mi fanno venire in mente "scritto sulla pelle" di jean win-qualcosa.
    ml

    RispondiElimina
  2. In realtà prediligo le gotiche (rido).
    Jeannette Winterson, "Scritto sul corpo". Meraviglioso. La parte in cui accompagna ai cinque sensi le relative parti di corpo (udito - orecchie, ecc.) ed inizia a descrivere la sua donna... Ne ero restata incantata. : )

    RispondiElimina
  3. Insomma, ho sbagliato il titolo, il nome e il cognome..pero' era lei che intendevo :-)
    ml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per questa volta niente cilicio.. solo due colpi di righello sulle dita : )
      (devo fare una lista di nomi che scordo io? )

      Elimina