.

I social network hanno dato diritto di parola a legioni di imbecilli.

Umberto Eco


Spero di non essere fra i peggiori.

Blu Malva

sabato 6 settembre 2014

Percorsi


Gianni Berengo Gardin

ANGOSCIA – A seconda di tale o talaltra circostanza, il soggetto amoroso si sente trascinato dalla paura di un pericolo, di una ferita, di un abbandono, di un improvviso cambiamento – sentimento che egli esprime con la parola angoscia...

(Roland Barthes, Frammenti di un discorso amoroso)


(Scusatemi se ho cancellato il post. I commenti restano: sono vostri pensieri, graditi. )




10 commenti:

  1. Volersi bene è la chiave di tutto! Un abbraccio! :))

    RispondiElimina
  2. Concordo. Non è così scontato e semplice, tuttavia. A volte si crede di farlo e non ci si accorge del contrario; altre, si fa proprio in modo di arrivare ad una sorta di autolesionismo. Il percorso è lungo.

    RispondiElimina
  3. Senza forse, per favore.
    Questo post è la dimostrazione di quanto ha detto una volta Giuseppe Pontiggia ad una lettrice: "se avrà fiducia nel linguaggio, il linguaggio la ricompenserà".
    Devo cercare la citazione estesa, ma intanto ti lascio il nocciolo.
    G.E.V ( ma la citazione da Pontiggia renderebbe superflua la firma :-) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai qual è la cosa buffa? Che io ho sempre creduto nel potere delle parole. Sempre. Negli ultimi tempi mi ritrovo ad averne timore. E loro, ovviamente, se ne stanno a distanza, vedendo un muro con il filo spinato.
      E' bella la citazione.
      E, sì, bastava quella per dare un nome all'Anonimo. : )

      Elimina
    2. Allora sarò ancora più sintetico

      http://www.doppiozero.com/materiali/ricordi/giuseppe-pontiggia-dieci-anni-senza

      http://www.doppiozero.com/materiali/fuori-busta/michele-mari-l%E2%80%99idiosincratico

      Elimina
    3. Grazie mille. Potrei anche promuoverti a Diderot, se non fosse che Voltaire ormai ti si è cucito addosso e ti cade a pennello : )

      Elimina
  4. Basterebbe bastarsi.
    Ma non è così semplice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre a non essere semplice non è posssibile. Nemmeno a chi professa il contrario.
      Se così fosse (bastarsi) saremmo probabilmente perfetti.

      Elimina
  5. Questo l'ho letto piu' e piu' volte alla ricerca del bandolo, che quella citazione iniziale sull'angoscia mi pare fuorviante. Mi sembra piu' uno scritto di speranza con una scrittura a ricamo che aiuta in quella direzione.

    ml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ammetto che questo post sia per solutori più che abili. ; ) Battute a parte, è volutamente sviluppato in un percorso nodoso. Come nodose sono a volte le parole, o i passi. Non sono mai stata brava nel ricamo, sai? L'insegnante di educazione tecnica (ancora si chiamava così) delle medie aveva riposto ogni speranza su di me quella volta che fece eseguire alle femmine il punto croce (invidiavo i maschi ed i loro modellini in legno con tanto di circuiti elettrici). Ma se si tratta di ricamo nella scrittura, forse (e ribadisco il forse) me la cavo meglio.

      E' più di speranza: è proposito. : )

      Elimina